Camélia Jordana, già attrice nell’acclamata commedia francese del 2017 Due sotto il burqa, ora nelle vesti di una studentessa di giurisprudenza dell’Università di Parigi 2 Neïla Salah, in un’interpretazione che le è valsa il premio César come migliore promessa femminile del cinema francese. Il film è la storia dell’incontro e dell’inaspettato avvicinamento di una ragazza di origine araba proveniente dai sobborghi parigini e Pierre Mazard (Daniel Auteuil), un noto professore dai modi burberi e di estrazione benestante. Lui le insegnerà la nobile arte della retorica, arma con cui lei imparerà a imporsi sia nella sua carriera, che nella vita privata; ma il gesto del professore si rivelerà essere tutt’altro che altruista e tutti i nodi verranno al pettine.

Supportato dalle teorie dei grandi studiosi e intellettuali della storia del pensiero e della filosofia, il professore – ma sarebbe meglio dire: il regista Attal – ci consegna a noi spettatori delle piccole lezioni di retorica, di eloquenza, sul parlare bene e sulla costruzione del consenso.
Non conta solo ciò che si dice ma anche – e certe volte soprattutto – come lo si dice. E perciò tutto si può dire, bisogna solo vedere quali argomentazioni si portano.

Genere: Commedia

Regia: Yvan Attal

Durata: 95′

Attori : Daniel Auteuil, Camélia Jordana, Yasin Houicha, Nozha Khouadra, Yvonne Gradelet

Orario:
Feriali 16:30-18:30-21:00
Festivi 16:30-18:30-21:00
Lunedì chiuso